[Case study] Investiti 560 euro in facebook ads, ricavati euro 8.860. 

| Autore: |

Il caso mostra la strategia di vendita di un corso online con l'utilizzo diretto di Facebook ADS.

Su invito del gentilissimo Alessandro, ho pensato di riportare qui un caso studio di Facebook Ads che mi riguarda direttamente, sperando che possa essere interessante e utile.


Premessa

Io non sono un esperto di Facebook Ads, mi occupo di SEO e mi piace esplorare e condividere. Presento questi dati in ottica di condivisione e riflessione. Non ho nemmeno idea se il mio processo sia giusto o sbagliato. Porto i risultati che ho ottenuto e ti dico come li ho ottenuti. Quello che mi piacerebbe è che nascesse una bella discussione in cui tutti possiamo collaborare e migliorare.

Che cosa ho promosso con Facebook Ads

Uso Facebook Ads per promuovere questo corso di posizionamento nei motori di ricerca. Il corso viene venduto a 197 euro, quindi una conversione per me vale appunto 197 euro. Proseguiamo con l'esperimento.

Primo esperimento con Facebook Ads



• Spesa Esperimento: euro 50

• Metodo: ho generato ed inserito un pixel di monitoraggio delle conversioni. In questo modo Facebook traccia i visitatori (oltre a conversioni in lead e acquisti) del mio sito.

• Dopo aver ottenuto 100 impressions su quel pixel, ho creato un pubblico simile con percentuale di somiglianza dell'1%.

• A questo pubblico ho proposto la mia inserzione, che parla di 4 lezioni SEO gratuite (che sono disponibili per chi lascia nome ed email nella pagina).

• Risultato: 8 conversioni (euro 1.576) a fronte di una spesa di euro 50

• Costo per conversione: euro 6,25

Puoi trovare maggiori informazioni su questa procedura alle pagine 97, 98 e 99 nel Libro di Alessandro Sportelli.

Secondo esperimento con Facebook Ads



• Spesa Esperimento: euro 303,49

• Metodo: Uguale al precedente, ma ho modificato il pubblico, aggiungendo i seguenti interessi: "seo, posizionamento motori di ricerca".

• Ho proposto a questo pubblico la stessa inserzione, che parla di 4 lezioni SEO gratuite, che sono disponibili per chi lascia nome ed email nel mio sito. In fondo all'articolo trovi anche il banner grafico utilizzato.

• Risultato: 27 conversioni (euro 5.319) a fronte di una spesa di euro 303,49

• Costo per conversione: euro 11,24

Terzo esperimento con Facebook Ads



• Spesa Esperimento: euro 210,91

• Metodo: Ho generato un nuovo pixel di conversione che viene attivato dagli utenti che acquistano il mio corso seo (quindi i clienti). Dopo 100 vendite ho creato un nuovo pubblico simile con percentuale di somiglianza 2%, basato sul questo pixel di conversione (quindi pubblico simile a chi ha già acquistato...).

• Ho dovuto attendere 100 vendite, e quindi 100 visualizzazioni del pixel di conversione, perché questo è il numero minimo di interazioni necessarie per poter generare un pubblico sosia.

• Risultato: 10 conversioni (euro 1.970) a fronte di una spesa di euro 210,91

• Costo per conversione: euro 21,09

Grafica delle inserzioni



Contrariamente a quanto consigliato dalle best pratices non ho fatto più varianti dell'annuncio. Ho semplicemente sfruttato alcune nozioni che ho letto nel libro di Alessandro o in forum di settore. In particolare:

• Metterci la faccia.

• Puntare su un contenuto di valore gratuito.

• Utilizzare un messaggio breve.

• Utilizzare una grafica essenziale e minimalista.

L'unica creatività della campagna, che è ancora in corso, è questa:

Ho fatto anche degli esperimenti con il bottone della call to action. Il bottone "iscriviti" è quello che, nel mio caso, ha generato performance scarse, forse per il fatto che le persone non apprezzano il fatto di doversi "iscrivere", vedendolo come un vincolo. Ho ottenuto un tasso di click decisamente migliore selezionando il bottone "Scopri di più".

Considerazioni personali

Facebook Ads potrebbe non gestire correttamente la distribuzione degli annunci. Almeno, questa è l'impressione che ho avuto. Ho visto che non è raro che Facebook perseveri nel mostrare lo stesso annuncio alla stessa persona per una decina di volte, pur avendo un pubblico potenziale che non ha ancora visto l'annuncio. Nel mio caso l'annuncio era visualizzato da 1400 persone per 10 volte, con un pubblico potenziale di 400.000 persone.

Ho risolto questo problema cambiando l'offerta per conversione: anche con modifiche di 1 centesimo in più o in meno, il sistema riprende a funzionare regolarmente mostrando l'annuncio anche ad un pubblico diverso. Considera che, probabilmente, questa soluzione non è la più efficiente e potrebbe esserci una spiegazione più logica. Il pubblico va rinnovato. Come mi ha consigliato Alessandro Sportelli in un breve colloquio (Grazie Ale, sei stato gentilissimo e professionale), il pubblico va rinnovato, altrimenti rischiamo di non sfruttare bene il potenziale.

Io non sono un esperto: come per tutte le cose, bisogna sperimentare e provare. Sicuramente c'è chi avrebbe gestito la situazione meglio di me.

Adesso tocca a te: tutto quello che possiamo condividere ci aiuta a crescere e migliorare.

Marco Ronco alias Ryuichi Sakuma
http://www.posizionamentomotoridiricerca.com

________________________________________

Grazie Marco per aver condiviso la tua esperienza di utilizzo efficace della pubblicità su Facebook per la promozione del tuo prodotto digitale. Devo complimentarmi con te poiché nonostante tu non sia un "veterano" nell'utilizzo dello strumento, sai già utilizzarlo abbastanza bene (e i risultati lo dimostrano).

Se anche tu come Marco desideri dare visibilità al tuo caso studio, puoi farlo semplicemente leggendo e compilando questo documento: http://bit.ly/casestudyads

Grazie
Alessandro Sportelli


Consulta i prodotti/servizi correlati: