Come pubblicano le migliori Facebook Fan Page 

| Autore: |

Un'analisi degli aggiornamenti pubblicati da 6 Fan Page internazionali.

Lavorare nel campo del social media marketing vuol dire studiare, fare formazione continua, rimanere sempre aggiornati. Questo vale per qualsiasi piattaforma, anche per Facebook: il mondo social è in continuo mutamento e tu non puoi permetterti di rimanere indietro.

Devi seguire gli aggiornamenti, devi studiare dalle fonti affidabili. Ma se vuoi crescere, se vuoi migliorare il tuo stile, devi anche osservare chi lavora nel tuo campo a un livello superiore. No, non sto dicendo che devi copiare il tuo concorrente: devi osservare le migliori Fan Page, devi prendere spunto da chi ha più esperienza.

Guarda, ad esempio, come pubblicano i brand internazionali. Puoi imparare tanto dalle loro azioni su Facebook. Ovviamente devi contestualizzare e prendere come riferimento la tua realtà, lavorare sempre sui tuoi dati. Sfogliando le migliori pagine Facebook ho trovato 6 dettagli che puoi ottimizzare anche sulla tua Fan Page.

1. Mini Video

Una delle pagine che preferisco: Oreo. Questa marca di biscotti, i tipici biscotti neri con crema bianca al centro, è riuscita a creare un vero e proprio impero su Facebook con una pagina di oltre 38 milioni di fan.



Cosa pubblicano su questa pagina? Molti contenuti visuali, in particolar modo dei mini video dedicati alla preparazione di merende e ricette. Perché non fai la stessa cosa? Con Vine o Instagram è facile creare dei mini video: li monti, li salvi sul desktop (basta usare la funzione “ispeziona elemento” del browser per isolare il link) e poi li carichi sulla Facebook Fan Page.

Ovviamente alla base c’è sempre un’idea particolare: mostra ai tuoi fan come usare il tuo prodotto, oppure sfrutta i mini video per risolvere piccoli problemi di support. I video di qualità sono importanti ma alla base c’è sempre un’idea valida.

2. Immagini speciali

Lascia che parlino le immagini, lascia che siano i contenuti visuali a veicolare le parole più importanti. Su Facebook le immagini riescono a catturare un’attenzione maggiore: sono più immediate rispetto a un video ma altrettanto appariscenti nella timeline.



Io amo la pagina di Barack Obama, e la cito sempre quando devo fare un riferimento sul come usare le immagini per comunicare. Il motivo? C’è una strategia dietro a ogni singola immagine caricata. Colori, font, tema: questi elementi seguono un filo conduttore che porta a una campagna ben precisa.

Le immagini diventano strumento attivo di ogni singola operazione. Si pubblicano non per attirare l’attenzione verso un link ma per veicolare un messaggio, per far entrare parole decisive nelle bacheche del mondo intero.

Leggi anche un articolo che spiega come creare ottime immagini per Facebook senza usare Photoshop.

3. Parlo del brand

Dai uno sguardo alla Facebook fan Page della Redbull. Ora dimmi cosa trovi sulla bacheca: prodotti? Offerte? Sconti? No, in realtà capisci che sei sulla pagina di una bibita solo perché c’è una descrizione che parla di energy drink. In realtà non c’è traccia del prodotto. Ma c’è una profonda narrazione del brand.

La Redbull ha legato il suo marchio alle attività estreme: dagli sport alle sfide più assurde la Redbull c’è sempre. Basta che si tratti di emozioni forti, pericolo, adrenalina. La bevanda a base di taurina “mette le ali” a tutti gli effetti: moto, auto, aerei, motoscafi, paracadutisti…

Questo è il brand Redbull.

E la pagina Facebook non fa altro che rimarcare questo concetto. Solo video e foto delle attività legate alla Redbull. Prodotti? Zero. Ecco una pagina che ha come primo impegno la costruzione e il rafforzamento del brand.

Sarà utile pubblicare link al tuo ecommerce ogni 2 minuti?

4. Combinazioni

Di solito i commessi dei negozi di abbigliamento cercano la combinazione giusta per il capo che hai scelto. Chiedi un pantalone e ti mostrano anche una cinta da abbinare, una camicia, magari un paio di scarpe.



Tecnica antica e raffinata ripresa senza soluzione di continuità da H&M. Guarda questa immagine: il collage lascia una combinazione perfetta per la prossima estate. Il concetto è semplice: è l’azienda che sceglie per te, è l’azienda che detta le regole della moda.

Non tutte le realtà hanno l’influenza di H&M ma creare dei collage con i diversi prodotti abbinati può essere una buona soluzione anche per aziende medio/piccole, non credi?

5. Album

Ogni album di Gucci è una sfilata di moda, un esempio di come si dovrebbero inserire le foto in una Facebook Fan Page: massima qualità, grandi dimensioni (una persona che compra Gucci non può perdere la vista vicino al monitor per cercare di individuare un dettaglio delle scarpe), descrizione e link di riferimento.



In più c’è il gioco delle miniature. Nella pagina l’album si mostra con una preview grande e 3 piccole. Guarda l’effetto che ottieni dando uno sfondo uguale a tutti i modelli.

Immagino che giochi a favore anche una dimensione uguale delle immagini, in ogni caso vale la pena fare qualche prova per ottenere soluzioni simili.

6. Volto umano

Una regola su tutte: devi dare un volto umano alla tua azienda. I social servono anche a questo, servono anche a dare un nome alle persone che lavorano giorno e notte (soprattutto il giorno) dietro a una scrivania.



I clienti investono e vogliono conoscere il tuo volto. Vogliono guardare in faccia la tua azienda. Per questo un nome internazionale come Moz sulla Fan Page pubblica tante foto delle attività che svolgono in ufficio. Certo, ci sono anche i link di approfondimento, ma non è la noiosa pagina di un tool per fare analisi SEO: c’è la battaglia Sumo in ufficio, ci sono le foto dell’ultimo congresso, c’è la caricatura del team con i baffi di Rand…

Usa i social per farti vedere, per dare un volto alla tua azienda. Pubblica i link che portano ai tuoi articoli, pubblica offerte e sconti. Servono anche a questo. Ma usali soprattutto per far scoprire la tua realtà.

Riccardo Esposito

Consulta i prodotti/servizi correlati: